15

Blanc Book Club: Provence Style, un sogno lavanda da sfogliare e risfogliare

Da tempo, sugli scaffali di una delle nostre librerie, è possibile trovare un piccolo ma delizioso libro: Provence Style, della collana Icons di Taschen edizioni. Ve lo proponiamo in occasione del nuovo appuntamento con il Blanc Book Club pensando che rappresenti un buon titolo da aggiungere alla lista dei testi pronti per esser messi in valigia e letti durante le vacanze.

“Provence Style” has been on the shelves of our bookcases for a long time now. It is a small but delightful book belonging to the Icons series and published by Taschen. We propose it for the new appointment with the Blanc Book Club as we consider it a good book to be added to the list of texts to put in your suitcase and read during the holidays .

Provence Style_Copertina

Provence Style_Mise en place

In verità, per la bellezza delle immagini che contiene, più che un libro da leggere Provence Style è un libro da guardare, sfogliare e risfogliare… Al movimento di ogni pagina, si scopre la Provenza più dolce, fatta di campi di lavanda, di case dalle imposte blu, di romantici dehor con arredi in ferro battuto. E quando dagli scorci dei terrazzi e dei giardini si passa agli interni, si trova la semplicità a fare da cardine di uno stile che, anche nelle ambientazioni più ricercate, è capace di rimanere sobrio, di dettare le caratteristiche di un modo d’arredare che è anche un modo di vivere e di accogliere. C’è una sorta di calore, infatti, ad avvolgere gli interni presentati, una sensazione che si genera a partire dalle stesse mura di casa: tinteggiate in colori accesi ma mai uniformi, rivestite di carta da parati a motivi Toile de Jouy, decorate con scritte o assi di legno decapato. È quest’ultimo il caso di una delle camere proposte, una delle nostre preferite, ornata da un ciel de lit bianco e da un boutis che tanto richiama lo stile Blanc Mariclò. Siamo nell’ultima parte di Provence Style, quella riservata ai dettagli, a veri e propri spaccati di una quotidianità provenzale che emerge fra piatti tipici, aromi, ricordi di famiglia, animali domestici e mise en place.

Actually, given the beauty of the images gathered, more than a book to read, Provence Style is a book to watch, to leaf through again and again… Each page reveals the sweeter Provence, made of lavender fields, of houses with blue shutters, of romantic outdoors with wrought iron furnishings. And when from the views of the terraces and gardens you come to the indoor ones, you find simplicity as the pivotal ingredient of a style that, even in the most fashionable settings, is able to stay sober and to dictate the features of a way of decorating that it is also a way of living and hosting. In fact, the indoors are characterised by a kind of warmth, a feeling generated from the very walls of the house, painted in bright colours that are never uniform, covered with Toile de Jouy wallpaper patterns, adorned with words or pickled-wooden planks effect. The latest is the case of one of the rooms presented, one of our favourites, adorned with a white ciel de lit and a boutis that recalls the Blanc Mariclò style. We are in the last part of Provence Style, the one dedicated to details and to everyday Provencal style made of typical dishes, flavours, family’s memories, pets and mise en place.

Provence Style_camera bianca

Provence Style_Camera gialla

L’editor Alison Castle introduce la carrellata fotografica di Provence Style in questi termini: “Immaginate di essere in uno di questi giardini, in un pigro e sonnolento pomeriggio estivo, cullati dalla fresca ombra di una quercia e dal canto delle cicale. Dai campi di lavanda, il cui profumo sembra uscire da queste pagine…”. Dai campi di lavanda, il cui profumo sembra uscire da queste pagine… Sembra un sogno: niente di più adatto per accompagnare le vacanze estive, quando ritmi giornalieri più distesi concilieranno il piacere della lettura e la scoperta di paesaggi e atmosfere provenzali.

The editor Alison Castle introduces the photographic overview of Provence Style as follows: “Imagine you are in one of these gardens, in a lazy and sleepy summer afternoon, lulled by the cool shade of an oak tree and the singing of cicadas. By the fields of lavender, whose scent seems to come out of these pages … “. By the fields of lavender, whose scent seems to come out of these pages … It seems like a dream: nothing more appropriate to match with the summer holidays, when more relaxed daily rhythms will inspire you to read and to discover the landscapes and atmospheres of Provence.

Provence Style_Dehor

Provence style_bagno

Buona lettura!

Enjoy the reading!

Parole di Martha Bartalini per Blanc Mariclò
Words by Martha Bartalini for Blanc Mariclò

23

Blanc Book Club: “Patina Style”, fra arredamento ed emozione

“La vita non ha a che fare con le cose che possiedi bensì con l’esperienza che fai di esse. Patina Style esalta la vita negli oggetti […] e celebra la bellezza che il passaggio del tempo dona loro”.

“Life isn’t about the things you own but about the experiences you have with them. Patina Style embraces life in things […] and celebrates the beauty that the passage of time brings to the things in your life”.

Il libro del quale vogliamo parlarvi oggi s’intitola “Patina Style” (Edizioni Gibbs Smith) e, benché risalga al 2011, per noi continua a essere fonte d’ispirazione.

The book we want to talk about today is “Patina Style” (Published by Gibbs Smith) that, even if dated 2011, is still a precious source of inspiration.

Patina Style I

È la testimonianza della ricerca di stile elaborata da Brooke e Steve Giannetti in un connubio fra vita privata e professionale. Andando per mercatini e scegliendo oggetti che suscitavano a entrambi un’emozione, disegnando i mobili che non riuscivano a trovare, selezionando vecchi tessuti, pezzi antichi, legni grezzi, artefatti industriali, i coniugi Giannetti sono riusciti a plasmare una speciale alchimica data dall’armonia fra i contrasti: “maschile-femminile, semplice-ornamentale, industriale-dorato, si sono combinati; come in un matrimonio”.

It is the proof of the research for style elaborated by Brooke and Steve Giannetti that has evolved trough their lives, both personal and professional. Wandering through local markets, searching for objects that inspired emotions to both of them, designing furniture that they couldn’t find anywhere, choosing aged fabrics, antiques, roughened wood and industrial artifacts, Mr and Ms. Giannetti created a special chemistry from the harmony between opposites: “masculine/feminine, simple/decorative, industral/gilded, came together; as in a marriage”.

Patina Style II

Ne è nata è una filosofia di design che recupera e utilizza componenti d’arredo il cui valore aggiunto sta nel fascino legato alla storia raccontata dal velo di tempo e di vissuto che ricopre ognuno, una storia capace di emozionare. Può essere il muschio che avvolge un vaso o il graffio sopra un vecchio baule, può essere un velluto liso o la tinteggiatura consunta di un mobile: l’imperfezione in “Patina Style” è sinonimo del passaggio di giorni, di un viaggio, del tocco di una mano, di esperienza. Tutto concorre ad arricchire lo charme di ambientazioni in cui elementi apparentemente distanti riescono ad accordarsi alla perfezione sulla scia di un medesimo mood e di una comune tavolozza di colori. Dal crema al grigio-verde, ai toni del mare, le stanze e gli spaccati mostrati in queste pagine comunicano un senso di spontanea accoglienza e calore, una vivibilità informale e riposante. È un piacere che giunge ai nostri occhi senza incrinature e che deriva da un ideale di completezza raggiunto sapendo osare, sfumando confini stilistici, materici, cromatici, d’epoca e di distinzione fra interno ed esterno. Sì, perché il design proposto da Brooke e Steve Giannetti si estende anche all’aperto e mentre elementi architettonici definiscono gli spazi del giardino, è l’esterno stesso a entrare dentro casa con persiane, colonne, cesti e vasi che contribuiscono a creare una sensazione di confort e semplicità.

All this led to a design philosophy that recovers and uses furniture whose added value consists in the charm connected to a story that shows the effects of time and experience, a story able to move. It could be a flowerpot wearing a covering of moss, a scratch on a old trunk, a velvet that is faded over time or the worn paint of a piece of furniture: the imperfection in “Patina Style” is synonym of the passage of time, of a journey, of the touch of a hand, of experience. Everything enriches the charm of settings where items apparently far one from each other are able to harmonize to perfection in the same mood and sharing a common palette. From cream to grey-green, to the tones of the sea, the rooms and the spaces shown in these pages convey a sense of spontaneous hospitality and warmth, an informal and relaxing habitable climate. It is a pleasure that reaches us through the sight uncracked; it comes from an ideal of completeness achieved by daring and blending stylistic, material, chromatic and antique boundaries; an ideal of distinction between indoor and outdoor. In fact, the design proposed by Brooke and Steve Giannetti extends outdoor as well. Architectural elements define the spaces of the garden: is the outdoor itself that finds its way into the house with shutters, columns, baskets and vases that create a feeling of comfort and simplicity.

Patina Style III

Patina Style IV

Fra i particolari che più abbiamo amato di “Patina Style”, vi segnaliamo le linee estremamente pulite e sobrie di alcune ambientazioni, la luminosità degli spazi, le collezioni di orologi e di vecchi libri, la scelta e la disposizione di stampe e quadri. E poi, ci è piaciuto veder spuntare fiori e piante a ogni pagina: rose recise, soffici ciuffi d’ortensie, alberelli, perfino cavoli e insalata, partecipano di un gusto fresco e insieme senza tempo, completando i tasselli di una ricercatezza che non scade mai nel ridondante o nel lezioso.

Among the details that we appreciated the most of “Patina Style”, we point out the extremely clean and plain lines of several settings, the lightness of the spaces, the collections of watches and old books, the choice and the disposition of prints and paintings. Furthermore, we loved to find flowers and plants in every page: cut roses, soft tufts of hydrangea, small trees, even cabbages and lettuce that create a fresh and timeless style, and complete the pieces of a precious jigsaw that never becomes redundant or overdone.

Patina Style V

Per chi desidera sapere di più sullo stile Patina, può cercare fra gli articoli del popolare blog creato da Brooke Giannetti: Velvet & Linen.

If you are looking for more information about the Patina style, please read the articles of the blog created by Brooke Giannetti: Velvet & Linen.

Patina Style VI

Buona lettura e buona ispirazione da Blanc Mariclò!

Enjoy the read and happy inspiration by Blanc Mariclò!

Parole di Martha Bartalini per Blanc Mariclò
Words by Martha Bartalini for Blanc Mariclò