28

BEHIND THE SCENES: Shooting fotografico Autunno/Inverno 2016

Un po’ di corsa ed impegnatissimi come ogni anno, stiamo dividendo le nostre giornate tra l’ufficio e la Blanc Farm, dove si sta svolgendo lo shooting fotografico per il nuovo Catalogo Autunno/Inverno 2016. Gli articoli sono moltissimi e, per fortuna, anche le idee e tra uno scatto e l’altro ci piace cogliere i retroscena del nostro lavoro. Questa volta, però, ci siamo documentate un po’ e vogliamo condividere con voi le cinque regole per un buon shooting “Behind the scenes”:

A little bit hurry and very busy as every year, we are dividing our days between the office and the Blanc Farm, where we are doing the photo shoot for the new Autumn / Winter Catalog 2016. We have a lot of products and, fortunately, also many ideas and between shots we like to grasp the backstage of our work. This time, however, we documented ourselves a bit ‘and we want to share with you the five rules for a good shooting “Behind the scenes”:

  1. Sii invisibile

Cercate di non invadere il lavoro dei fotografi con dei primi piani imbarazzanti, cogliete i momenti salienti cercando di essere il più possibile invisibili

  1. Be Invisible

Don’t be intrusive with the photographers work focusing on their faces, pick the defining moments trying to be as invisible as possible.

  1. Muoviti velocemente

Una delle sfide più difficili per uno shooting dietro le quinte è che tutto è imprevedibile. I momenti più divertenti ed emozionanti si verificano all’improvviso e noi dobbiamo essere lì pronte a scattare.

    2.  Be Ready to Move Fast

One of the most difficult challenges for a shooting behind the scenes is that everything is unpredictable. The most fun and exciting moments occur suddenly and we must be there ready to shoot.

    3.  Dimentica la perfezione

La bellezza del lavoro dietro le quinte, sta nella sua qualità naturale che conferisce carattere alle immagini e rende tutto più reale. Il trucco è sapere che tipo di look “naturale” è più adeguato.

    3.  Forget perfection

The glory of behind the scenes, it is this natural quality that give character to the images and makes it more real. The trick is to know what kind of “natural” look is more appropriate.

  1. Concentrati sui dettagli

Quello che vogliamo svelare con questo shooting non è il risultato finale, ma i piccoli gesti che stanno dietro alle belle immagini del catalogo.

  1. Be concentrate on details

What we want to unravel with this shooting is not the final result, but the small things that are behind the beautiful images of the catalog.

 

 

 

  1. Non dimenticare lo spazio circostante

L’ambientazione, le luci e i colori sono gli elementi fondanti di uno scatto perfetto, quindi meriteranno un’attenzione particolare.

  1. Do not forget the environment

Environment, lights and colors are the basic elements of the perfect shot, then they will deserve to it special attention.

 

22

La natura in tavola: l’arte del ricevere incontra materiali e colori presi in prestito dalla natura

Melanzane e carciofi fra contrasti e simmetrie

Aubergines and artichokes, contrasts and symmetries

Autunno, stagione di passaggio e di mutamento: uno sguardo ancora rivolto all’estate, uno diretto all’inverno… Anche a tavola, con decorazioni fatte di melanzane in ricordo della stagione più calda e di carciofi in attesa di quella più fredda. Ecco lo spunto dal quale siamo partiti per dare il via alla nuova rubrica del nostro blog: un appuntamento che non tratterà di ricette – per quelle c’è In cucina con Blanc Mariclò -, bensì di una combinazione fra l’arte del ricevere e un modo creativo di utilizzare frutti, colori e materiali presi in prestito dal patrimonio naturale che ci circonda. Con melanzane e carciofi, quindi, inizia La natura in tavola, proponendo una mise en place che gioca a costruire e rompere simmetrie sulla base di diverse tonalità di colore. Ma andiamo con ordine, esaminando la composizione di questa tavola a partire da ciò che sta al suo centro.

Autumn, season of transition and changing: one overlook on summer and one on the winter.. Also on the table, with decorations made with aubergines, as reminders of the hot season, and artichokes waiting for the cold one. That’s the starting point from which we begin our blog section: this appointment is not about recipes – we talk about that in “In the kitchen with Blanc Mariclò” – but we want to treat the combination between art of hospitality and a creative way to use fruits, colors and materials borrowed from nature heritage which surround us. “Nature on the table” start with aubergines and artichokes, proposing a mise e place which plays to compose and break symmetries based on different color shades. But let’s proceed by order, analyzing the table starting from the center.

Melanzane e carciofi_Centrotavola

Eccolo: un centrotavola fatto di melanzane striate, rametti di salvia e baccelli di glicine posizionati in modo del tutto naturale, come se il tavolo fosse la terra sulla quale poggiare baccelli e ortaggi appena colti dalla pianta. A tenerli insieme basta un tovagliolo legato con dello spago unito a un biglietto ben augurante: bonheur, felicità stampata con un timbro su un ritaglio di carta da pacchi e uno scampolo di pagina ingiallita, felicità nell’accogliere gli invitati e nel pasteggiare in loro compagnia.

Here it is: a centerpiece made with stripes aubergines, sage sticks and wisteria hull put in a natural way, as if the table was the earth on which we put vegetable just gathered from the plant. To put it together napkin fasten with a twin, and a card with a wish are sufficient: bonheur, happiness, printed on the cutout of a wrapping paper and a scrap of a yellowed page.

Melanzane e carciofi_Mise en place

Alla spontaneità di questo centrotavola fanno da contraltare le simmetrie e i chiaroscuri ideati nel momento di apparecchiare. Prendendo spunto dal colore delle melanzane, infatti, abbiamo scelto runner e set da colazione della Basic Collection nelle varianti dark grey e rose powder, per poi comporre i singoli posti tavola alternando i due colori: al runner chiaro abbiamo abbinato una tovaglietta scura, al runner scuro una tovaglietta chiara. A completare questo effetto positivo-negativo, i piatti della linea Splendor Purple, un minuscolo bouquet di erbe aromatiche, dei bicchieri tumbler trasparenti e rosa con motivi a rilievo.

The spontaneity of the centerpiece is in contrast with the symmetries and the light and dark created on the table set. Taking inspiration from the aubergines color, we chose runner, a breakfast set of Basic collection in dark grey and rose powder variant; then we composed each seating interchanging colors: light runner with dark placemat and dark runner with light placemat. Splendor Purple plates surround this color effect followed by a little bouquet of aromatic herbs. For what concern glasses, we chose violet and transparent tumbler with relief motif.

Melanzane e carciofi_Particolare

Il tocco finale è dato dalla composizione floreale che non ti aspetti, che vede spuntare dei bei carciofi in mezzo a fiori e rami di sempreverde: tenerezza di petali e foglie unita a presenze spinose, sfruttando il leimotiv dei contrasti utilizzati su questa tavola.

The final touch is the unexpected flower composition, in which artichokes show up between flowers and evergreen branches: petals and leaves softness join up spiny elements, following the contrast leitmotiv used on the table set.

Melanzane e carciofi_Posto tavola

Autunno, stagione di passaggio e di mutamenti, di crescite spontanee e di raccolti… Non solo fra vigne, oliveti e boschi, ma anche nello spazio del blog di Blanc Mariclò che, dopo gli spunti creativi offerti da melanzane e carciofi, vi dà appuntamento al prossimo post della neonata rubrica La natura in tavola.

Autumn, season of transition and changing, of spontaneous growth and harvest… Not only in the vineyard, olive grove and forests, but also in the Blanc Mariclò blog section which after the creative ideas suggested by aubergine and artichokes, we shall meet again on the next post of the newborn section “Nature on the table”.  

Parole di Martha Bartalini per Blanc Mariclò
Words by Martha Bartalini for Blanc Mariclò