27

Lo shabby dalla A alla Z: il vocabolario dello stile firmato Blanc Mariclò (parte III)

Le giornate si accorciano, la luce assume le caratteristiche tipiche del settembre: è il momento di rimetterci a lavoro, di stilare una lista di buoni propositi per la stagione a venire, di riallacciare il filo dei progetti lasciati in sospeso… Come la rubrica dedicata al vocabolario dello shabby firmato Blanc Mariclò. Prendiamo in esame altre quattro lettere dell’alfabeto, quindi, per associare a ognuna di esse una caratteristica del nostro stile: I, L, M, N…

I come Impuntura

L come Letto

M come Mantovana

N come Nappa

Vocabolario dello shabby_I_Impuntura

Impuntura s. f. [der. di punto, sul modello di puntura]: In generale, una cucitura che trapassa più tessuti o anche più strati di cuoio, per tenerli bene uniti, per fermarne l’imbottitura o per ornamento. Nei boutis di Blanc Mariclò, l’impuntura disegna le trame della caratteristica imbottitura di questo genere di copriletto da mezza stagione. Può trattarsi di una cucitura più o meno evidente che dà forma a un ramage o a un tratteggio tono su tono, in ogni caso risulta sempre ben fitta, per terminare nell’orlo smerlato che decora ogni nostro boutis.

Vocabolario dello shabby_L_Letto

Letto s. m. [lat. lectus]: Mobile destinato al riposo e al sonno delle persone, formato in modo che vi si possa giacere comodamente distesi. Vero e proprio fulcro dell’arredamento dedicato alla camera, i letti Blanc Mariclò sono sempre coronati da un cielo e si presentano in tinte preferibilmente neutre. Possono essere in legno intagliato o avere una testata imbottita con lavorazione capitonné, ma su di essi non può mai mancare un innumerevole numero di cuscini e, nella stagione invernale, un morbido plaid che doni tepore nelle giornate più fredde.

Vocabolario dello shabby_M_Mantovana

Mantovana s. f [dall’agg. mantovano]: Balza di tessuto variamente sagomata, che viene sovrapposta alla parte superiore di tende e tendaggi per costituirne un elemento di rifinitura. Nel corso delle ultime collezioni Blanc Mariclò, le mantovane si sono sempre più imposte come un elemento d’arredo adatto non solo alle finestre di salotti o camere da letto, bensì a quelle di qualsiasi altro ambiente nel quale fosse necessario un contributo decorativo. Così, dopo le prime mantovane country-chic abbinate a diverse linee delle nostre collezioni, sono comparse le mantovane lavorate in pizzo, tulle e lino, che oggi si sovrappongono a molti dei nostri tendaggi più preziosi.

Vocabolario dello shabby_N_Nappa

Nappa s. f.: Detta anche embrasse, è un tipo di ornamento formato da una serie di fili (in cotone, canapa, juta, lino o materiale sintetico) riuniti a mazzetto a un’estremità degli stessi. Utilissime per fermare e raccogliere i tendaggi ai lati delle finestre, le nappe Blanc Mariclò sono variamente lavorate, si ornano di fiori, di fiocchi, di piccoli gessi e, quando sono di piccole dimensioni, diventano decori da appendere alla chiave di una porta, alla maniglia di un mobile o a quella di un armadio, contribuendo alla personalizzazione di uno stile.

Per oggi è tutto. Arrivederci al prossimo appuntamento col vocabolario dello shabby firmato Blanc Mariclò, scaricabile anche in formato pdf.

*Parte delle diciture generali di ogni parola sono tratte dal vocabolario della lingua italiana Treccani
Parole di Martha Bartalini per Blanc Mariclò
Words by Martha Bartalini for Blanc Mariclò
2

La mise en place di Pasqua: un tenero gioco di sovrapposizioni

Mancano ormai pochi giorni alla Pasqua: è tempo di pianificare i menù, di invitare le persone più care, di pensare a una mise en place adatta all’occasione e capace di donare alla tavola la gioia e la freschezza di una ricorrenza tutta primaverile. Per questo, dopo il nostro terzo video tutorial, torniamo sul tema dell’apparecchiatura pasquale proponendovi una sovrapposizione di tessuti, forme, colori e accessori.

Easter is almost here: it’s time to plan the menu, invite your loved ones, and find the perfect mise en place that can bring the traditional joy and freshness of spring to the table. That’s why, after our third video tutorial, we are back on the topic of the Easter table setting with a layering of fabrics, shapes, colours, and accessories.

Mise_en_place_Pasqua '15

L’armonia stilistica che contraddistingue le collezioni tessili di Blanc Mariclò, infatti, è tale da rendere possibile l’abbinamento fra articoli di linee diverse e, a fronte di tale versatilità, la combinazione in tinte pastello di questa mise en place risulta del tutto naturale. Scopriamola nei dettagli.

In fact, the unique stylistic harmony of the Blanc Mariclò textile collections allows articles of different lines to be mixed and matched and, considering this versatility, the combination of pastel hues in such a mise en place results absolutely natural. But let’s find out the details together.

Posto_tavola_mise_en_place_Pasqua '15

Come base è stata scelta una tovaglia della “Easter Rose Collection”, una creazione realizzata unendo un tessuto in tinta unita grezza con un cotone stampato e una sottile striscia di pizzo. Su questo delicato sfondo floreale, ogni posto tavola ha preso forma grazie a un set americano della “Sorbetto Collection”: una tovaglietta che riprende gli smerli dei più classici boutis Blanc Mariclò per accogliere con morbidezza i piatti nei colori del rosa, del celeste e del verde menta. A ogni invitato una diversa combinazione di tinte, per sancire un’unicità da completare con simpatici decori a forma di coniglio o di cuore. Intorno alla tavola, sono poi state posizionate le sedie avvolte dalle vesti della linea “Basic”, impreziosite sul retro dall’arricciatura e dal dettaglio di un romantico nodo.

As a base we have chosen a tablecloth from the “Easter Rose Collection”, a creation realized by mixing a rough solid-coloured fabric with printed cotton and a thin strip of lace. Over this delicate floral pattern, each table setting has taken shape thanks to a placemat from the “Sorbetto Collection” that reproduces the scallop stitching of the classic Blanc Mariclò’s boutis to softly welcome the pink, blue and mint green plates. Each guest is given a different combination of shades, creating a unique table setting completed with cute decorations in the shape of bunnies or hearts. The table is complemented by chairs with covers from the “Basic” line, finished on the back with pleating and a romantic bow. 

Vestisedia_mise_en_place_Pasqua '15

Con questa proposta e con le idee DIY realizzate da La Weddy e Damigella Chicca nel corso del nostro terzo video tutorial, siamo certi che la vostre mise en place si vestiranno di allegria, di Pasqua e di una dolce folata di primavera. A quel punto non resterà che versare nelle caraffe acqua e vino, e aggiungere i sapori tipici della tradizione: un gusto fatto di legami e di semplicità, come il pane e il rosmarino messi al centro della nostra tavola pasquale.

With this proposal and with the DIY ideas from our third video tutorial by “La Weddy” and by “Damigella Chicca”, we are confident that your mise en place will be cheerful and will bring a breath of Easter and spring to your table. At that point all you have to do is pour water and wine into pitchers and add the typical traditional flavours: an experience made of bonds and simplicity, like the bread and the rosemary placed at the centre of our Easter table.

Pane_e_rosmarino_mise_en_place_Pasqua '15

Auguri a tutti voi da Blanc MariClò!

Happy Easter to you all from Blanc MariClò!

 

Parole di Martha Bartalini per Blanc Mariclò
Words by Martha Bartalini for Blanc Mariclò